Blog

Château Latour (Vinificazione, migliori bottiglie da acquistare nel 2021)

Cosa c'è di speciale nel regale Chateau Latour e quali sono i migliori vini da acquistare?

Al margine meridionale del Denominazione Pauillac a Medoc si trova il fiabesco Château Latour, un Primeur Grand Cru Classé 1855 (la prima classificazione di crescita più prestigiosa in Francia e nel mondo).

Si estende su 78 ettari, questo storico castello di Bordeaux producetre vini sublimi- Château Latour Grand Vin, Les Forts de Latour e Pauillac de Latour.

Questo articolo tratterà la storia di Château Latour, le pratiche di vinificazione, le note di degustazione, i migliori vini da acquistare nel 2021 ecome investire in loro.



Ulteriore lettura

Vuoi espandere il tuo portafoglio di Ecco un ottimo articolo per iniziare .

Questo articolo contiene

  • Uno sguardo veloce a Château Latour
  • Breve storia di Château Latour
  • Vigneti e vinificazione di Château Latour
  • Il Terroir
  • Agricoltura biologica e biodinamica
  • Vino Chateau Latour
  • Vini prodotti a Chateau Latour
  • Il grande vino di Château Latour
  • I forti di Latour
  • Pauillac de Latour
  • Château Latour Servire e abbinamenti gastronomici
  • Le migliori bottiglie di Château Latour nel 2021
  1. Château Latour, Pauillac Medoc, Bordeaux, Francia, 1959
  2. Château Latour, Pauillac Medoc, Bordeaux, Francia, 1982
  3. Château Latour, Pauillac Medoc, Bordeaux, Francia, 1961
  4. Il Fort de Latour, Pauillac Medoc, Bordeaux, Francia, 1966
  5. Il Fort de Latour, Pauillac Medoc, Bordeaux, Francia, 1982
  6. Il Fort de Latour, Pauillac Medoc, Bordeaux, Francia, 1971
  7. Le Pauillac de Château Latour, Pauillac Medoc, Bordeaux, Francia, 1973
  8. Le Pauillac de Château Latour, Pauillac Medoc, Bordeaux, Francia, 1965
  9. Le Pauillac de Château Latour, Pauillac Medoc, Bordeaux, Francia, 2000
  • Château Latour è un buon vino da investimento?

Per saperne di più:

Vuoi stupire i tuoi amici con deliziosi drink?Dai un'occhiata a queste ricette per un file Mimosa e Sangria!

Uno sguardo veloce a Château Latour

Uno sguardo veloce a Château Latour

L'azienda vinicola Chateau Latour si trova nella regione vinicola di Bordeaux in Francia, a 300 metri dall'estuario della Gironda. È una delle più antiche proprietà vinicole della denominazione Pauillac.


(Anche se i nomi sono simili, Château Latour non è correlato a Château La Tour Haut-Brion.)

Il castello è di proprietà del Groupe Artemis, proprietario anche della casa d'aste Christie's, della tenuta vinicola Domaine d'Eugénie e di altri stabilimenti di lusso.


Tutti e tre i vini prodotti dallo Chateau sono vini rossi di Bordeaux. I vigneti dello Chateau Latour sono coltivati ​​a Cabernet Sauvignon, Merlot, Cabernet Franc e Petit Verdot.
Scopriamo come è nato Chateau Latour.

Breve storia di Château Latour

Breve storia di Château Latour

La ricca storia del castello risale a oltre 600 anni fa fino al XIV secolo.

Durante la storica Guerra dei Cent'anni, sul terreno fu costruita una torre chiamata Tor à Saint-Lambert, che sorvegliava il fiume Gironda. La torre originale fu distrutta nel 1453 nella battaglia di Castillon. Tuttavia, nel 1600, fu costruita una torre circolare decorativa chiamata La Tour de Saint-Lambert. Questa torre ha ispirato il nome della tenuta vinicola.

Il castello è stato tramandato attraverso legami familiari dal 1670 quando fu acquistato dalla famiglia de Chavannes. Fu trasmesso alla famiglia de Clauzel nel 1667 attraverso il matrimonio, e poi di nuovo alla famiglia de Ségur attraverso il matrimonio, che aggiunse Chateau Lafite alla proprietà nel XVIII secolo.


La tenuta vinicola rimase nelle mani della famiglia de Segur fino al 1963, quando fu venduta al gruppo Pearson. I nuovi gestori della tenuta erano innovativi e Chateau Latour divenne una delle prime aziende vinicole a sostituire i vecchi tini di rovere con tini di acciaio inossidabile.

Infine, nel 1993, l'uomo d'affari François Pinault acquistò il famoso Chateau Latour, che divenne parte della sua azienda Artemis Groupe.

Ulteriori letture:

Vuoi esplorare diverse varietà di vino?Scopri tutto su Vino Malbec o scopri il l'eleganza dello Champagne - assicurati solo di servirlo nel modo giusto

Vigneti e vinificazione di Château Latour

Vigneti e vinificazione di Château Latour

Il principale terroir di Château Latour è il vigneto bordolese di 47 ettari noto come 'L'Enclos'. Questa porzione di terreno è dove vengono coltivate le uve per il Grand Vin.

Il Cabernet Sauvignon è il vitigno principale e occupa l'80% della superficie coltivata negli Enclos. Il resto è piantato con il 18% di Merlot e solo il 2% è di Cabernet Franc e Petit Verdot.

La particolarità del processo di vinificazione è che i vini Chateau Latour subiscono sia la fermentazione primaria che la fermentazione malolattica in tini di acciaio inossidabile, per sviluppare morbidezza e rotondità nel vino.



Il Terroir

Il Terroir

La vicinanza del fiume Gironda protegge le viti dal freddo. Consente inoltre alle uve di maturare precocemente, il che è un vantaggio durante il periodo della vendemmia.

L'Enclos ha due diversi tipi di terreno. Il centro degli Enclos è costituito da ghiaia e argilla. Il terreno intorno al bordo degli Enclos è costituito da ghiaia e sabbia.

Questi componenti consentono alla vite di crescere in profondità e forte. L'argilla nel sottosuolo profondo trattiene l'acqua. Ciò significa che anche in un anno con precipitazioni minime, le viti avranno accesso all'acqua.



Agricoltura biologica e biodinamica

Agricoltura biologica e biodinamica

Il viaggio del castello verso un'agricoltura sostenibile è iniziato nel 2008, quando hanno iniziato a utilizzare i cavalli per lavorare la terra. Al momento, sette cavalli vengono utilizzati per agitare il terreno negli Enclos.

Il Il vigneto Chateau Latour ha ricevuto la certificazione di vino biologico nell'ottobre 2018. L'azienda vinicola utilizza infusi di piante, zolfo e rame per combattere le malattie e impedire agli insetti di mangiare la vite. Usano anche fertilizzanti organici al 100%.

Oltre la metà dei vigneti di Chateau Latour sono coltivati ​​con tecniche biodinamiche, a seconda del tempo e del calendario lunare.

Leggi anche:

Dai un'occhiata alle bottiglie più ambite di ricco Chianti e vini rosati dolci !

O forse è vino bianco che cerchi?Ecco le guide a elegante Sauvignon Blanc e vino Riesling aromatico.

Vino Chateau Latour

Vino Chateau Latour

Il distintivo d'onore del castello è la loro coerenza: anno dopo anno, la cantina produce vino eccezionale.

Questi grandi vini sono pieni di potenza, energia e concentrazione intensa.

Il buon vino di questo Pauillac Chateau ha bisogno di tempo per invecchiare. Non dovrebbe mai essere bevuto troppo giovane, poiché rovinerebbe i sapori e l'esperienza di una bottiglia di Chateau Latour. Gli aromi di un Latour si sviluppano per decenni.

Diamo uno sguardo più da vicino I vini di Chateau Latour .

Il grande vino di Château Latour

1. Il grande vino di Château Latour

Il Grand Vin dello Chateau è prodotto esclusivamente con 'Vieilles Vignes' o, in inglese, 'Old Vines' di almeno 60 anni.

Il Cabernet Sauvignon è l'uva principale utilizzata nel blend bordolese, assorbendo oltre il 90% del contenuto di vino. Il vino è profondo, elegante e concentrato.

2. I forti di Latour

Les Forts de Latour è il secondo vino del castello, creato dalle giovani viti degli Enclos e di altri vigneti. Poiché le viti utilizzate per creare questo vino non sono mai state utilizzate nel Grand Vin, non è strettamente un secondo vino per definizione.

Il vino è stato creato per la prima volta nel 1966 ma è stato prodotto solo annualmente dal 1990.

3. Il Pauillac de Latour

Chateau Latour è stata la prima azienda vinicola a creare un terzo vino a Bordeaux nel 1965. Il vino è ottenuto dalle stesse giovani viti del secondo vino, ma utilizzando uve non adatte a Les Forts de Latour.

Questo terzo vino è fresco e fruttato e può essere gustato molto più giovane del Grand Vin e del secondo vino - dopo circa cinque anni.

Ulteriori letture:

L'unico castello a rivaleggiare con l'eleganza di Latour potrebbe essere lo storico Chateauneuf Pope?



Château Latour Servire e abbinamenti gastronomici

Château Latour Servire e abbinamenti gastronomici

Per liberare tutto il potenziale di uno Chateau Latour, dovrebbe essere aperto alla giusta età e servito a 60 ° Fahrenheit.

Chateau Latour si abbina bene a piatti di carne tradizionali come pollo arrosto, maiale e manzo. La struttura di questo rosso bordolese si sposa bene con piatti ricchi e saporiti: un buon esempio potrebbe essere il petto di manzo o un sostanzioso arrosto.

Ti viene ancora l'acquolina in bocca?

Continua a leggere per scoprire quali bottiglie di Chateau Latour dovresti cercare!

Raccomandato