Blog

Chateau Angelus (Vinificazione, Migliori Vini, Prezzi 2021)

Interessato a collezionare una o due bottiglie del delizioso vino Chateau Angelus?

Château Angelus è una delle più prestigiose aziende vinicole della denominazione di Saint Emilion ed è stata promossa allo status di 1er Premier Grand Cru classé nel 1996. Ha una storia affascinante alle spalle e ha persino fatto apparizioni sul grande schermo di Hollywood.

Come viene prodotto il vino Chateau Angelus? Cosa lo rende un vino eccezionale su cui investire? E quali bottiglie dovresti comprare?

In questo articolo, viaggerai nella storia del marchio, ti abbandonerai ai suoi segreti di vinificazione e scoprirai quali vini dovresti acquistare nel 2021.

Determinerai ancheil modo più veloce (e sicuro) per investire in questo vino Saint Emilion.



Ulteriore lettura

Desideri espandere il tuo portafoglio di vini? in questa guida perspicace .

Questo articolo contiene:

(Fare clic sui collegamenti sottostanti per passare a una sezione specifica)

  • La storia di Chateau Angelus
  • L'etichetta Chateau Angelus
  • Vini Chateau Angelus
  • Château Angelus Viticoltura e vinificazione
  • Come identificare le vere annate di Chateau Angelus
  • Come gustare e servire Chateau Angelus
  • I migliori vini Chateau Angelus da acquistare nel 2021
  1. 1990 Chateau Angelus, Grand Cru Saint-Emilion
  2. 1959 Chateau Angelus, Grand Cru Saint-Emilion
  3. 1940 Chateau Angelus, Grand Cru Saint-Emilion
  4. 1961 Chateau Angelus, Grand Cru Saint-Emilion
  5. 1989 Chateau Angelus, Le Carillon de L'Angelus, Saint-Emilion Grand Cru
  6. 2010 Chateau Angelus, Le Carillon de L'Angelus, Saint-Emilion Grand Cru
  7. 2003 Chateau Angelus, Le Carillon de L'Angelus, Saint-Emilion Grand Cru
  8. 2014 Chateau Angelus, No.3 d'Angelus, Saint-Emilion Grand Cru
  9. 2016 Chateau Angelus, No.3 d'Angelus, Saint Emilion Grand Cru
  10. 2015 Chateau Angelus, No.3 d'Angelus, Saint Emilion Grand Cru
  • Perché Chateau Angelus è un buon vino da investimento
  • Investi in Chateau Angelus e altri vini pregiati tramite Wine Club

Una rapida introduzione a Chateau Angelus

La tenuta Chateau Angelus si trova sulla riva destra della regione vinicola di Bordeaux, nel comune di Saint-Emilion nella regione della Gironda. Di proprietà della famiglia de Bouard, Chateau Angelus è entrato a far parte dei ranghi come Premier Grand Cru Classe A nel 2012.


Oltre al Grand Vin, lo Chateau Angelus ha altri due vini - Carillon d'Angelus e No.3 d'Angelus - con circa 62 annate in totale.

Il castello gode di una perfetta pendenza esposta a sud che consente loro di coltivare Cabernet Franc e Merlot, una parte della miscela Chateau Angelus.


Per quanto riguarda i vini Chateau Angelus, concentrati, ricchi e complessi possono facilmente descriverli!

Approfondiamo l'illustre passato di questo meraviglioso vino.

Leggi anche: Esplora più varietà di vino come il delizioso vino Malbec o il Champagne classico .

La storia di Chateau Angelus

La storia di Chateau Angelus

La famiglia Bouard de Laforest vive a Bordeaux da oltre 700 anni, arrivando a St Emilion nel 1782.


Il castello, come è noto oggi, nacque solo nel 1909. Fu allora che Maurice de Bouard de La Forest acquistò un lotto di viti di 3,5 ettari chiamato L'Angelus Chateau Angelus.

È interessante notare che la parcella di viti ha preso il nome dalla sua vicinanza a tre chiese locali: la cappella di Mazerat e la chiesa di Saint-Martin de Mazeret e Saint-Emilion.

Chateau Angelus sotto Hubert de Bouard

La fama di Chateau Angelus è aumentata vertiginosamente dopo che il nipote di Maurice, Hubert de Bouard de Laforest, è subentrato.

Ha apportato rapidi cambiamenti al castello, a partire dall'annata 1988. Ha cambiato il nome da L'Angelus ad Angelus, notando che ha permesso al vino di comparire per primo negli elenchi alfabetici.

Ha impiegato nuove tecniche, ha iniziato la vendemmia verde e ha iniziato l'invecchiamento dei vini in nuove botti di rovere francese. Sotto la sua guida, Chateau Angelus si espanse anche in Cina e in Asia, una novità per i vini di St Emilion.

Ha anche incluso Chateau Angelus in una scena del Film di James Bond Casinò Royale! 007, interpretato da Daniel Craig, sorseggiava un bicchiere di Chateau Angelus. Ciò ha portato a un enorme aumento delle vendite.

Attuale proprietario di Chateau Angelus

La figlia di Hubert, Stephanie de Bouard-Rivoal, è l'attuale proprietaria del castello. È una Bouard di ottava generazione e la terza donna a gestire la tenuta.




Cambiamenti nella classificazione

Cambiamenti nella classificazione

Chateau Angelus è stato classificato per la prima volta come Grand Cru Classe che li ha aiutati a sopravvivere alla crisi del vino di Bordeaux del 1973 e a prendere parte al rinnovamento enologico degli anni '80.

Fu in questo contesto che Hubert, un enologo laureato all'Università di Bordeaux, colse l'opportunità per innovare Chateau Angelus.

Poi, nel 1996, Chateau Angelus ha ottenuto un Premier Grand Cru Cru Classe B.

E nel 2012 è stato promosso a Premier Grand Cru Classe A - un onore condiviso solo con altre tre tenute, Chateau Ausone, Chateau Cheval Blanc e Chateau Pavie!

Chateau Angelus ha celebrato questa occasione rilasciando un'annata 2012 in una speciale bottiglia nera e colorata. Era goffrato con una scritta stampata in oro 21,7 carati.

L'etichetta Chateau Angelus

L

L'etichetta ha sempre incluso una campana su fondo chiaro. La campana dell'Angelus è significativa perché, all'epoca, chi lavorava nei vigneti bordolesi ascoltava durante il giorno le campane delle tre chiese locali.

Il suono ha ispirato il nome Chateau Angelus, il suo logo e la scultura che appare sul castello.

Vini Chateau Angelus

Vini Chateau Angelus

Oltre al loro primo vino, la tenuta Chateau Angelus produce altri due vini di Bordeaux: Carillon d'Angelus e No.3 d'Angelus.

La tenuta di Chateau Angelus produce ogni anno una media di 10.000 casse di Chateau Angelus e 1.000 casse di Carillon d'Angelus. La produzione del n. 3 d'Angelus è ancora più piccola, con quasi 800 casse per annata.

Diamo un'occhiata a tutti e tre i vini.



1. Chateau Angelus Grand Vin

Lo Chateau Angelus Grand Vin è un blend di Cabernet Franc e Merlot, ed è invecchiato per 18 mesi. Successivamente, trascorre almeno cinque anni in bottiglia prima di essere rilasciato. Chateau Angelus produce circa 100.000 bottiglie di questo vino all'anno. La maggior parte delle annate è disponibile anche in formati magnum.



2. Carillon d'Angelus

Il Carillon d'Angelus è il secondo vino del castello ed è uscito per la prima volta nell'annata 1987. È una miscela di Merlot, Cabernet Franc e Cabernet Sauvignon provenienti da diversi terroir di St Emilion. Carillon d'Angelus è noto per i suoi tannini vellutati, aromi di frutta pura e finale elegante.



3. No. 3 d'Angelus

No. 3 d'Angelus ha una miscela dall'85 al 90% di Merlot, ideale da bere entro 5-8 anni, a differenza dei suoi vini genitori, che possono invecchiare molto più a lungo.

Ulteriore lettura:

Scopri di più su alcuni deliziosi vini con le nostre guide Chianti wine , Sauvignon Blanc e Riesling vini.

Cerchi qualcosa di diverso?Il vibrante Chateauneuf du Pape , il vino esotico Zinfandel e il gustoso vino Barbera stimolerà il tuo interesse.

Chateau Angelus Viticoltura, Terroir e Vinificazione

I vigneti del castello crescono in un anfiteatro naturale su un pendio esposto a sud e ai piedi di Saint-Emilion. Le temperature estive qui sono concentrate e la crescita di solito inizia prima.

I vigneti sono costituiti da 39 ettari piantati con il 53% di Merlot, il 46% di Cabernet Franc e l'1% di Petit Verdot.

Cabernet Franc è stato piantato in questo vigneto perché il suo nome francese originale era Bouchet, anche il nome da nubile della nonna di Hubert, Elisabeth Bouchet! I vigneti di Cabernet Franc hanno quasi 38 anni.

Merlot è piantato in terreni con più argilla e calcare, e le viti di Cabernet Franc sono piantate in ghiaia, calcare e sabbia terroir.

Sebbene l'intero vigneto comprenda 39 ettari, Chateau Angelus viene prodotto solo su 27 ettari classificati come Prima Crescita. I restanti 12 ettari sono destinati al Carillon d'Angelus e al n. 3 d'Angelus.

La tenuta di Chateau Angelus è stata una delle prime a Saint-Emilion ad adottare la tecnologia di selezione ottica. Un ulteriore smistamento manuale viene eseguito dopo lo smistamento ottico.



Il processo di vinificazione

Il processo di vinificazione

Il processo di vinificazione di Chateau Angelus inizia con la macerazione a freddo per cinque giorni. Le uve vengono fermentate intere in 24 tini a temperatura controllata di legno, acciaio inox e cemento.

La fermentazione malolattica avviene in barriques nuove di rovere tra i 18 ei 24 mesi. Durante i primi otto mesi il vino matura sui propri lieviti. Questo gli conferisce più colore e ricchezza. Il tempo di permanenza in botte dipende dall'annata e dalle caratteristiche.

Anche le tecniche di vinificazione e invecchiamento del Carillon d'Angelus vengono adattate tenendo conto della sua miscela unica.

Ora, esploriamo come puoi identificare le annate e goderti uno Chateau Angelus.

Leggi anche: Desideroso di espandere il tuo bicchiere di vino gamma?Iniziamo con Bicchieri di champagne con questa semplice guida .

Come identificare le vere annate di Chateau Angelus

Come identificare le vere annate di Chateau Angelus

Grazie al loro status elevato, i prezzi per Chateau Angelus sono saliti alle stelle. E con l'annata 2014, lo Chateau Angelus si è classificato tra i migliori castelli di Bordeaux.

Ciò ha portato a molti casi di frode e contraffazione del vino. Per contrastare questo, tutti i loro vini prodotti dal 2014 in poi contengono un chip ID univoco.

Quando esegui la scansione di questo chip, imparerai tutto ciò che potresti aver bisogno di sapere sul vino e su quella specifica annata. Questo include anche dettagli sulla raccolta e sulla miscela, permettendoti di sapere subito se hai una bottiglia autentica.

Raccomandato