Articolo

Il vino scade?

Sia che tu abbia fatto scorta di vino per un po 'o che tu abbia recentemente accumulato una collezione durante la crisi del Covid-19, potresti chiederti se dovresti conservare le tue annate preferite per godertele in seguito o berle prima che 'vadano a male'.

Mentre alcuni vini sono progettati per essere bevuti entro un anno e alcuni sono prodotti per essere riposti per un decennio o più, la buona notizia è che la maggior parte dei vini di oggi si beve al meglio entro pochi anni dal rilascio, quindi non necessariamente preoccuparsi di investire in una cantina all'avanguardia.

Anche se il vino non scade esattamente, può prendere una svolta per il peggio. Fortunatamente, ci sono diverse precauzioni che puoi prendere per mantenere la qualità del tuo vino e assicurarti che rimanga fresco, sia che tu abbia intenzione di berlo tra due mesi, tra due anni, o lo abbia già aperto e ti stai chiedendo quanto durerà

Per gentile concessione di Unsplash | Amy Chen

Suggerimenti per una corretta conservazione

Anche se non hai aperto una bottiglia, il vino si deteriora molto più velocemente (4 volte più velocemente, in effetti) se conservato a temperatura ambiente (circa 70 gradi) che in un ambiente fresco e stabile. Inoltre, una bottiglia di vino dovrebbe essere tenuta lontana dalla luce solare diretta perché i raggi UV del sole possono degradare e invecchiare prematuramente il vino. È anche importante conservare le bottiglie di vino in un luogo che non agiti o vibri il succo all'interno. Allora, cosa fare se hai conservato il tuo vino sopra il frigorifero o vicino a una finestra? La semplice risposta è: trova una nuova posizione di archiviazione! Ecco alcuni suggerimenti utili per la conservazione del vino da prendere:

  • Trova un luogo fresco e buio dove la temperatura rimanga relativamente costante, idealmente tra 50 e 60 gradi, lontano dalla luce diretta
  • Conservare le bottiglie su un lato (questo assicura che il vino stia contro il tappo, che gli impedisce di seccarsi e di far entrare ossigeno)
  • Conserva il vino in un luogo con un'umidità del 50-75% (evita la cucina o la lavanderia che possono variare di temperatura)
  • Se non hai una cantina o una cantina fresca, acquista una piccola cantinetta economica per conservare le bottiglie che vorresti durare più a lungo di qualche anno

Ops, ho conservato il mio vino in modo improprio, e adesso?

A seconda di quanto tempo il tuo vino è stato conservato in un luogo non ottimale, potresti stare bene. Tuttavia, se il tuo vino ha cambiato colore in una tonalità più fulva, o lo apri e noti che ha un sapore o un odore strano, come la salsa teriyaki o le vecchie calze da ginnastica, potrebbe non essere adatto da bere.

Fai attenzione a questi segni che il tuo vino non è più in condizioni ottimali:

  • Annate relativamente più recenti di vino rosso che è diventato marrone o vino bianco che è diventato marrone giallastro
  • Un tappo leggermente spinto fuori dalla parte superiore della bottiglia (il che significa che è stato tappato in modo errato o si è surriscaldato)
  • Un odore decisamente sgradevole (muffa, aceto, cartone bagnato)
  • Vino che sa di muffa o muffa
Per gentile concessione di Unsplash | Anton Mislawsky

Quanto durerà quella bottiglia aperta?

Quanto dura il vino dopo l'apertura? In generale, il vino dura da uno a cinque giorni dopo essere stato aperto. La chiave è ridurre al minimo la quantità di ossigeno che tocca la superficie quando conservi il vino aperto, per assicurarti che non si ossidi e rimanga più fresco più a lungo.


È vero, la ragione principale per cui i vini vanno a male è l'ossidazione. Un'eccessiva esposizione all'ossigeno trasforma essenzialmente il vino in aceto nel tempo. Quindi, se non hai intenzione di finire una bottiglia, tappala e mettila in frigorifero per conservarla. Ancora meglio se puoi trasferire il vino in un recipiente più piccolo per ridurre la quantità di aria a cui è esposto il vino.

Pinot nero e rossi più chiari sono considerati tra i vini rossi più sensibili se esposti all'aria. Altri rossi che non dureranno a lungo una volta aperti includono il vino di 8-10 anni, così come il vino biologico o senza solfiti che è più fragile a causa della sua mancanza di conservanti. Prova a bere questi vini entro tre giorni dall'apertura e entro cinque per i rossi più audaci e corposi. I sapori di frutta fresca e gli aromi floreali del vino bianco dipendono dalla freschezza, che svanisce rapidamente dopo l'apertura della bottiglia. Gli esperti concordano che il periodo di tempo migliore per bere vino bianco è da uno a tre giorni dopo l'apertura.


Bere vino vecchio ti farà star male? Bere vino vecchio non ti farà star male, ma probabilmente inizierà ad avere un sapore sgradevole o piatto dopo cinque o sette giorni, quindi non potrai goderti i sapori ottimali del vino. Più a lungo di così comincerà ad avere un sapore sgradevole. La tua migliore scommessa? Inizia sempre esaminando e annusando il vino che sembra sospetto in qualche modo.


- Guida alla degustazione di vini come un professionista -

- Scopri i vini vegani e biologici -


Raccomandato