Articolo

Le cantine di East Bay creano un'esperienza di degustazione urbana

Di Robert P. Farmer

La maggior parte delle persone associa giustamente il Paese del vino, indipendentemente dalla regione di cui parli, al paese. È difficile non pensare all'esperienza di Wine Country e non pensare alla campagna bucolica. È l'ambiente più comune quando si pensa a cantine e vigneti. Ma c'è una tendenza crescente nelle città di tutta la nazione che sta scuotendo quella percezione dal suo portinnesto. L'Urban Winery Phenomenon ha recentemente fatto più rumore nell'industria del vino che un ingorgo nel cuore di Market Street. E non solo sta cambiando il modo in cui le persone degustano il vino, ma sta cambiando l'intero concetto di ciò che costituisce una cantina.

Un eccellente esempio di Urban Winery Phenomenon si trova nella East Bay della California. Qui, dove Oakland, Berkeley e Alameda sono ancore, gli abitanti delle città stanno scoprendo che possono vivere un'esperienza vinicola fruttuosa come qualsiasi cosa troverebbero a Napa, Sonoma o Healdsburg. Qui, tutto ciò che serve è un treno BART o un traghetto per trovare cantine di ogni varietà. Possono essere trovati non annidati su una collina tra vigneti ondeggianti, ma piuttosto in luoghi senza pretese come magazzini convertiti o in sale di degustazione strette nel centro della città.

Sebbene sia ben lontano dal Silverado Trail, l'esperienza della cantina urbana non è così diversa per coloro che apprezzano il vino tanto per i suoi pregi quanto per la sua estetica. Questa filosofia fa parte di ciò che guida la East Bay Vintners Alliance ( www.eastbayvintners.com ), una raccolta di 15 cantine associate unite nello spirito e nella pratica per promuovere non solo la consapevolezza dei vini di East Bay, ma anche del concetto di cantina urbana. Le cantine associate a EBVA offrono un incontro di degustazione di vini decisamente diverso, caratterizzato da mancanza di pretese e desiderio di educare. E soprattutto è divertente.

Uno dei pionieri di East Bay è Rosenblum Cellars, che è presente nella zona da due decenni e che ha una reputazione stellare per le sue varietà di zinfandel e stile Rhone. Con le sue radici nella produzione di vino dalla casa di famiglia, Rosenblum trasferì la sua attività ad Alameda nel 1987 e iniziò, anche se inavvertitamente, l'esperienza del vino urbano nella California settentrionale. Sebbene Rosenblum continui ad essere il più grande produttore tra le cantine di East Bay, molte altre si sono ora affermate come aziende vinicole serie senza i vigneti sul retro.

L'elenco delle cantine e delle sale di degustazione nell'East Bay include etichette che si vantano di tendenze in controtendenza nella vinificazione. In questa parte del mondo incontrerai un approccio decisamente rilassato, con un'atmosfera accogliente che mette a proprio agio il visitatore. È tanto una funzione dell'estetica eclettica del magazzino rispetto al grazioso maniero mediterraneo quanto la tendenza urbana prevalente. È anche perché le aziende vinicole EBVA condividono un legame comune con i confini della loro associazione. Ad esempio, JC Cellars e Dashe Cellars condividono gli stessi scavi nell'area di Jack London Square. Periscope Cellars e il relativo nuovo arrivato Urbano Cellars sono entrambi nello stesso Emeryville Warehouse. Le accoglienti vicinanze del quartiere creano un ottimo legame con la comunità del vino, ma anche una comoda esperienza di degustazione di vini.

In effetti, l'esperienza di degustazione di vini di East Bay è resa ancora più conveniente durante l'evento del passaporto dell'Urban Wine Trail, in programma per il 5 aprile. Per il prezzo di $ 35 al gate ($ 30 in anticipo online), puoi esplorare l'intero dell'inventario dei membri di East Bay Vintner Alliance. Da Oakland a Berkeley e da Alameda a Emeryville, ogni cantina presenterà degustazioni in stile 'open house' abbinate a piatti dei ristoranti locali. Promette di essere un'esperienza urbana che una volta era disponibile solo in Wine Country.


Raccomandato