Blog

Vino italiano: regioni, migliori vini, prezzi (2021)

Sei pronto a scoprire tutto quello che c'è da sapere sul vino italiano?

L'Italia è il più grande produttore di vino al mondo e uno dei paesi produttori di vino più diversificati con oltre 702.000 ettari coltivati ​​a vigneto.

Con una storia di vinificazione che risale a 4000 anni fa, 20 regioni vinicole e oltre 500 varietà di uva, le cose possono creare confusione nell'affascinante mondo del vino italiano!

In questo articolo, approfondiamo tutto ciò che riguarda il vino italiano. Decifreremo le etichette dei vini italiani, faremo un tour tra dieci delle famose regioni vinicole italiane e daremo un'occhiata a otto deliziosi vini italiani che puoi acquistare nel 2021!

Condivideremo anche con voi un facile, emozionantemodo di acquistare e investire in Vini Italianie qualsiasi altra bottiglia!



Ulteriore lettura

Cerchi il vino ideale per servire questa stagione di festa? Dai un'occhiata al nostro Guida definitiva al vino di Natale! O forse stai cercando Il vino rosso perfetto da regalare? Inoltre, controlla il Guida definitiva al vino bianco!


In questo articolo, tratteremo:

  • Una breve storia del vino italiano
  • Classificazione dei vini italiani
  • Una guida rapida delle regioni vinicole italiane
  • Stili di vino italiano in cui vale la pena investire
  • 8 deliziosi vini italiani che puoi acquistare nel 2021
  • 1971 Bartolo Mascarello Canubbi, Barolo DOCG, Italy
  • 1990 Case Basse by Gianfranco Soldera Brunello di Montalcino Riserva DOCG, Tuscany
  • 2010 Giacomo Conterno Monfortino, Barolo Riserva DOCG
  • 1990 Masseto Toscana IGT, Toscana, Italia
  • 2011 Giuseppe Quintarelli Amarone della Valpolicella Classico DOCG Selection, Veneto
  • 1985 Falletto by Bruno Giacosa 'Le Rocche di Castiglione Falletto', Barolo DOCG
  • 2010 Roagna Crichet Paje, Barbaresco DOCG
  • 2006 Miani 'Calvari' Refosco Colli Orientali del Friuli, Friuli-Venezia Giuli‍


Iniziamo.


Una breve storia del vino italiano

Viticoltura

La viticoltura fu introdotta nell'Italia meridionale e in Sicilia dai greci micenei alla fine dell'età del bronzo. La produzione di vino divenne ben consolidata intorno all'800 a.C.

Nel II secolo a.C., dopo che i Romani sconfissero i Cartaginesi, la produzione vinicola italiana iniziò a fiorire ancora di più.


Durante questo periodo, l'imperatore romano Domiziano proibì la viticoltura al di fuori dell'Italia e le piantagioni su larga scala erano ovunque. Quando le leggi furono allentate, l'Italia iniziò a coltivare nuovi vitigni come l'antenato dei Cabernet, la Biturica.

Avanti veloce al 1963, i funzionari hanno svelato il primo sistema ufficiale di classificazione dei vini italiani per differenziare i vini italiani.

Classificazione dei vini italiani

Classificazione dei vini

Fin dal suo inizio, il sistema di classificazione è cambiato alcune volte. L'ultima modifica (2010) ha stabilito quattro categorie principali.

  1. Amici
Vini generici

Questi vini sono informalmente chiamati 'vini generici' e possono essere prodotti ovunque all'interno del Unione europea . Di solito non ci sono informazioni geografiche sulla bottiglia.


  1. Vini Varietali 
Vini Varietali

Si tratta di vini varietali prodotti utilizzando almeno l'85% di un tipo di uva internazionale autorizzata ( Chardonnay , Cabernet Franc, Merlot , Cabernet Sauvignon, Syrah o Sauvignon Blanc .) Troverete i vitigni citati in etichetta.

  1. vino IGP
Logo del vino IGP

Etichettati come IGT (Indicazione Geografica Tipica), questi vini hanno un'Indicazione Geografica Protetta. Hanno caratteristiche posizionate a metà strada tra i vini da tavola e i vini con la denominazione DOP.

Per essere etichettati come IGP, i vini devono provenire da uno specifico territorio italiano. La cantina deve seguire rigide normative e controlli di qualità (vinificazione, invecchiamento, stile del vino, imbottigliamento.)

  1. Vini DOP

Le zone vinicole DOP (Denominazione di Origine Protetta) comprendono tutte le DOC e DOCG. Diamo un'occhiata alle due sottocategorie:

Italy DOCG


  1. Vini DOC (Denominazione di Origine Controllata)

I vini DOC provengono dalle regioni vinicole più piccole, come Trebbiano d'Abruzzo DOC e Rosso Canosa DOC. Questi vini seguono protocolli più severi dell'IGP e devono essere IGP da almeno cinque anni.

  1. Vini DOCG (Denominazione di Origine Controllata e Garantita)

Questi vini devono avere la denominazione DOC da dieci anni e devono superare analisi più rigorose prima della commercializzazione. Non solo vengono degustati da un comitato, ma devono anche avere una storia di successo commerciale.

Diamo un'occhiata ad altre parole che potresti trovare sull'etichetta di una bottiglia di vino italiano.



Parole da sapere su un'etichetta di vino italiano

Etichetta dei vini italiani

Le etichette dei vini europei sono difficili da leggere e le etichette dei vini italiani sono talvolta le più difficili del gruppo.

Ecco alcune parole che ti diranno cosa stai acquistando:

  • Annata or Vendemmia: Si riferisce a una vendemmia o un'annata specifica
  • Azienda Agricola: Vino prodotto con un vitigno coltivato da un vigneto o una tenuta specifica
  • Classico: Vini di una zona vinicola tradizionale all'interno di una zona DOCG
  • Riserva: Vino invecchiato molto più a lungo del solito (ad esempio, Chianti Riserva)
  • Superiore: Una designazione di qualità superiore associata a un nome regionale (Barbera D 'Alba Superiore, ad esempio)
  • Tenuta: Significa proprietà
  • Vigneto: Significa vigneto

Diamo un'occhiata alle regioni vinicole che producono spettacolari bottiglie di vino italiano!

Una guida rapida alle regioni vinicole italiane

Alcune delle più rinomate regioni vinicole italiane sono:

  • Piemonte
  • Lombardia
  • Veneto
  • Emilia-Romagna
  • Toscana
  • Umbria
  • Mercato
  • Abruzzo
  • Sicilia
  • Sardegna

Ecco ulteriori dettagli su ciascuna di queste regioni.

  1. Piemonte
Vigneto Piemonte

Le uve Nebbiolo producono due dei vini preferiti della regione: Barolo DOCG e Barbaresco DOCG. Gli altri due vini rossi, Barbera e Dolcetto, sono noti per la loro convenienza e le brevi finestre di bere.

Spettacolari anche i bianchi meno conosciuti, Cortese (Gavi DOCG) e Arneis (Roero DOCG). E, naturalmente, tutti conoscono lo spumante dolce Moscato d’Asti , che proviene dalla provincia di Asti in Piemonte.

  1. Lombardia
Vino Lombardia

Situata nell'Italia centro-settentrionale, questa regione vanta 21 denominazioni DOC, 5 DOCG e 15 IGT.

Conosciuto per lo 'Champagne d'Italia' - Franciacorta, e altri spumanti sensazionali , questa regione produce anche deliziosi vini fermi con Nebbiolo e Verdicchio.

  1. Veneto
Veneto Wines

Veneto, along with Trentino Alto Adige and Friuli-Venezia Giulia, complete the Tre Venezie (a group of renowned northern Italy wine regions.) Veneto produces amazing Pinot Grigio and Prosecco wines. 

Questa regione produce anche il vino rosso secco Amarone della Valpolicella , bianchi eccezionali (Garganega e Trebbiano) e anche una gamma di fantastici vini da tavola.

  1. Emilia-Romagna
Emilia Romagna

Questa regione vitivinicola prolifica produce una quantità uguale di vini rossi e bianchi eccezionali, tra cui il delizioso Lambrusco e Trebbiano.

Leggi anche:

Ti chiedi quante bottiglie di vino hai bisogno per cena?Scoprire Quanti Bicchieri In Una Bottiglia Di Vino per aiutarti a pianificare.

  1. Toscana
Vigneto Toscana

Questa famosa regione vinicola dell'Italia centrale produce vini stellari utilizzando Sangiovese e altre uve. Le sue sotto-regioni - Chianti, Montalcino e Montepulciano - producono i propri vini unici.

I vini Sangiovese sono i precursori in questa regione e possono essere Sangiovese al 100% o avereblend di vitigni a bacca rossa internazionali(Cabernet Sauvignon o Syrah.)

La Toscana è anche la patria del classico vino rosso Vino Nobile di Montepulciano e del vino dolce Vin Santo.

  1. Umbria
Vigneto Umbria

Una delle regioni vinicole più piccole dell'Italia centrale, l'Umbria è nota per la storica regione vinicola di Orvieto . Questa regione vinicola copre oltre l'80% dei vigneti dell'Umbria.

A rappresentare i rossi di questa regione è il vino dalla forte tannicità e invecchiamento del Sagrantino de Montefalco DOCG. Tra i bianchi, il Grechetto secco e croccante è il più apprezzato.

  1. Mercato
Cantine Le Marche Cantine Le Merche

Le Marche (si pronuncia “mar-Kay”) hanno due distinti climi viticoli.

È la patria del vino rosso Rosso Conero DOC, ottenuto da vitigni Montepulciano e Sangiovese. Troverai anche alcuni vini rossi più fruttati realizzati con Montepulciano e Sangiovese.

Questa regione è nota anche per i vini bianchi da uve Trebbiano e Verdicchio.

  1. Abruzzo
Vini d

Famoso per le sue antiche tecniche di vinificazione, il prodotto abruzzese più famoso è Montepulciano wine .

Ci sono tre denominazioni predominanti in questa regione:

  • Montepulciano d’Abruzzo DOC per i vini rossi
  • Cerasuolo d’Abruzzo DOC per vini rosati
  • Trebbiano d’Abruzzo per i vini bianchi

L'Abruzzo produce 22 milioni di casse di vino all'anno, due terzi delle quali vengono vendute per l'assemblaggio.

Leggi anche: Ti sei mai chiesto del Benefici per la salute del vino rosso ? Allora questa guida è perfetta per te!

  1. Sicilia
Vino bianco moscato italiano

Sicilia produce rossi fruttati di medio corpo e bianchi succosi e pesca.

La Sicilia ha una grande reputazione per i favolosi vini liquorosi (Marsala) e per i vini da dessert più dolci (Moscato di Pantelleria). Nero d’Avola e Frappato vengono miscelati per produrre il Cerasuolo di Vittoria DOCG, mentre Nerello Mascalese e Carricante vengono miscelati per produrre l'Etna DOC.

  1. Sardegna
Vino Sardegna

Questa regione vinicola ha la produzione di vino più bassa rispetto alle altre aree.

Troverete vigneti con vitigni francesi e spagnoli (Grenache, Carignan, Cabernet Sauvignon), tra cui la rara uva bianca - Nasco.

I vini di questa regione sono di corpo leggero, ad alta gradazione alcolica, bassa acidità e hanno profili di frutti scuri decadenti.

Altro Regioni vinicole italiane :

  • Basilicata
  • Calabria
  • Campania
  • Friuli-Venezia Giulia
  • Molise
  • Puglia (noto per Primitivo e Negroamaro)
  • Lazio
  • Liguria
  • Trentino Alto Adige
  • Valle d’Aosta

Stili di vino italiano in cui vale la pena investire

Se stai cercando vini italiani per investire a lungo termine, questi sono gli stili di vino generali che devi ricordare:

  • Sangiovese wines
  • Nebbiolo wines
  • Super toscani
  • Altri vini italiani degni di età


1. Sangiovese

Concentrati su questi vini se vuoi aggiungere il miglior vino Sangiovese alla tua collezione:

  1. Chianti Classico
Chianti Classico

I vini della regione del Chianti Classico possono essere Sangiovese al 100% o avere una miscela del 20% di vitigni autoctoni o internazionali.

I Chianti Classicos sono vini sbalorditivi e di medio corpo che possono resistere per dieci anni o più.

Se trovi la parola “Riserva” su un Chianti, prendi nota! L'enologo utilizza solo le migliori uve della vendemmia per questi vini e possono durare 10-15 anni.

  1. Brunello di Montalcino DOCG
Brunello di Montalico

Il Brunello di Montalcino DOCG produce vini con struttura e aromi massicci. Questi vini hanno bisogno di tempo in una cantina (25 anni o più) prima ancora che tu possa considerare di aprirli.

Qualsiasi Brunello è un ottimo investimento!

Devi leggere:

Conserva correttamente il tuo vino italiano! Ecco come fare Progetta la cantina per vini perfetta .

  1. Firenze

Qui il Sangiovese è conosciuto come Prugnolo Gentile ed è assemblato con uve autoctone e francesi.

Il vino di questa regione è cresciuto in popolarità con i progressi nelle tecniche di vinificazione. Il Prugnolo Gentile può essere consumato a tre anni e può invecchiare per 10-15 anni.



2. Nebbiolo

Nebbiolo Barlo

I vini prodotti con Nebbiolo sono innegabilmente eleganti e invecchiano con grazia. Ce ne sono due da tenere d'occhio: Barolo e Barbaresco!

  1. Barolo 

Il Barolo è composto da 11 comuni distinti, non facilmente identificabili sulle etichette.

I vini Barolo hanno un potere innegabile, alti livelli di tannini, acidità tonificante e 14,5% vol. Sono ottimi da consumare nella loro giovinezza (5-7 anni) e possono durare 30 anni o più.

  1. Barbaresco

I vari terreni del fiume Tanaro influenzano la struttura e il sapore del vino Barbaresco.

Questa regione vinicola ha solo tre comuni ei vini sono eleganti, discreti e potenti e invecchiano con grazia per 20 anni o più.



3. Super toscani

Super toscani

I Super Tuscans sono miscele rosse uniche della Toscana. Questi vini sono ottenuti da uve non autoctone (in particolare varietà bordolesi classiche come Merlot, Syrah e Cabernet Sauvignon) miscelate con Sangiovese.

I vini da investimento più affidabili sono Masseto, Sassicaia, Ornellaia, Tignanello e Solaia. (Il Masseto è un vino Merlot monovitigno.)



4. Altri vini italiani degni di età

Oltre ai vini ottenuti dall'uva Sangiovese e dall'uva Nebbiolo, ci sono altri due vitigni che dovresti cercare.

  • Aglianico: Quest'uva è originaria dell'Italia meridionale, in particolare Basilicata e Campania. Un grande Aglianico millesimato può invecchiare per quasi 50 anni!
  • Sagrantino: Queste uve italiane si trovano in un posto nel mondo - l'Umbria - e si aprono al meglio dopo sette anni.
Sagrantino Wine

Ora che hai un quadro chiaro delle regioni e degli stili vinicoli italiani, è tempo di capire quali bottiglie acquistare.

Per semplificare la ricerca, ne abbiamo selezionati ottoeccezionaleVini italiani per la tua collezione di vini!

8 deliziosi vini italiani che puoi acquistare nel 2021

Non perdere di vista queste belle bottiglie:

  1. 1971 Bartolo Mascarello Canubbi, Barolo DOCG, Italy
1971 Bartolo Mascarello Cannubi

Questo eccellente vino italiano del Piemonte è 100% Nebbiolo ed è ancora appetibile dopo quasi 50 anni.

Il suo naso maturo presenta note di rosa appassita, catrame e ago di pino. Questo bellissimo vino ha ricordi di frutti neri e rossi, tartufo e un finale lungo.

Price of Bartolo Mascarello Canubbi, Barolo DOCG, Italy: $2500

  1. 1990 Case Basse by Gianfranco Soldera Brunello di Montalcino Riserva DOCG, Tuscany
1990 Case Toscana

Questo vino rosso DOCG italiano audace e strutturato è 100% Sangiovese ed è considerato il più grande capolavoro di Soldera!

Questo vino italiano ha aromi di ciliegia e floreali abbinati a succulenti aromi di frutti di bosco. Questo vino corposo con i suoi tannini morbidi invecchierà bene.

Price of 1990 Case Basse by Gianfranco Soldera Brunello di Montalcino Riserva DOCG, Tuscany: $1930

Raccomandato