Articolo

Campo dei funghi

shroomer.jpgdi Heather Irwin FREESTONE – È difficile non pensare molto ai funghi in questo momento. Tutto sotto i piedi è stato schiacciante per quelle che sembrano settimane ormai, rendendo una casa felice per funghi di quasi tutte le forme e tonalità. Sotto le foglie, ai lati degli alberi spogli e spuntano come piccole case di gnomi perfette sul mio prato, sono ovunque. Ma a differenza dei molti cacciatori di funghi locali, mangiare qualsiasi cosa che cresce nel mio cortile o che si trova nei boschi è qualcosa su cui dovrei pensare a lungo e intensamente. Semplicemente non conosco le cose buone da quelle cattive e, a differenza del mordicchiare una foglia di nasturzio o afferrare una manciata di more selvatiche, i funghi non sono qualcosa con cui scherzare. Qui nella contea di Sonoma, tuttavia, ci sono letteralmente centinaia di varietà di funghi, molti commestibili, alcuni no, che possono essere trovati nei boschi e nei prati di tutta la contea. Probabilmente ci sono un numero uguale, se non maggiore, di micologi dilettanti (appassionati di funghi) che si riuniscono in gran numero in questo periodo dell'anno per qualcosa chiamato Campo dei funghi. La scorsa domenica sono passato da Charmoon Richardson per vedere di cosa si trattava. Per settimane, gli amici buongustai avevano sbavato per l'imminente raduno di funghi che si nutrono, raccolgono, smistano, mangiano e parlano (e parlano, parlano e parlano) di poco altro che di funghi locali per tre giorni interi. Ho pensato che se non altro avrei imparato una o due cose su tutti gli strani piccoli funghi che minacciavano di insinuarsi in casa mia. Ci siamo imbattuti in Camp, che si trova quest'anno al CYO Camp vicino a Freestone, a metà giornata in una giornata nuvolosa, fresca e leggermente umida: condizioni ideali per i 'funghi'. Erano ovunque, riuniti intorno ai tavoli ad ascoltare discussioni su come raccogliere, dove raccogliere, come identificare e come cucinare i funghi. Al piano di sotto, invece, c'era il vero bottino dei funghi. Da una piccola stanza traboccavano e sulle panchine esterne c'erano dozzine di piatti di carta, ciascuno con una singola specie di fungo. Contrassegnati con il nome scientifico, i piatti contenevano ogni forma e dimensione di fungo immaginabile: rosso, marrone, grigio e bianco. Ce n'erano alcuni più grandi di un pugno e altri delle dimensioni di una grossa briciola. Coperta di terra e muschio, la piccola stanza che conteneva la maggior parte delle preziose scoperte (tutte sono state trovate sui diversi acri del CYO) era terrosa e funky con l'odore di funghi umidi e umidi - l'odore del dolce successo per i trionfanti cacciatori di funghi . Per ulteriori informazioni sulla Sonoma Mycological Association e sul Mushroom Camp, contattare http://somamushrooms.org/. +++++++++++Beyond Crimini: Negozi come Whole Foods e Olivers (a Santa Rosa) stanno offrendo una vasta selezione di funghi esotici in questo momento ... dalle ostriche e porcini all'orecchio di legno e allo shitake. Molti provengono da fornitori di funghi commerciali locali a Petaluma e Mendocino, quindi cerca prima il locale. Un modo divertente per provare una miscela esotica sono le confezioni dello chef (circa $ 7) che includono da tre a quattro tipi di funghi che possono essere utilizzati in un'ottima zuppa di funghi o in un risotto ai funghi. Se non puoi acquistare funghi freschi locali, puoi acquistare quelli secchi localmente a Funghi secchi della contea occidentale o da fornitori come Far West Fungi (al Ferry Building di San Francisco).

Raccomandato