Articolo

Quando bevi il rosa, non pensare

contributo di: Courtney Cochran Troppo difficile, è vero. Ogni primavera mi meraviglio degli innumerevoli articoli sul vino rosé (AKA pink) che compaiono sotto il titolo 'Think Pink'. Quando il nocciolo della questione è che questo curioso figliastro del mondo del vino non dovrebbe davvero essere pensato troppo.caso in questioneL'altro giorno ho versato con entusiasmo un bicchiere di vino rosato che avevo appena scelto per un amico. La sua festosa etichetta rossa disseminata di fiori mi ha ricordato i manifesti di Cabaret e il suo succo rosa brillante era altrettanto vivace. Era, in breve, la bottiglia di rosé per eccellenza. Quando ho chiesto al mio amico cosa ne pensasse, ha riflettuto per un momento e ha detto semplicemente: 'È divertente'. Questo è tutto!? 'Divertimento'?! Lo scrittore di vini che è in me si ritrasse per l'insulto che la sua breve risposta implicava. Per qualcuno che costruisce regolarmente lunghi (non osate chiamarli 'fioriti'!) Resoconti di cose buone, sono rimasto sorpreso dalla sua descrizione limitata. Dopotutto, il ragazzo sa che devo aver scelto la bottiglia con più di un momento di considerazione.quando breve va beneQuando gli ho chiesto ulteriori informazioni, il mio amico è rimasto vicino al suo descrittore 'divertente'. Dopo aver notato il mio sguardo mortificato, ha continuato spiegando che potrebbe - più o meno - ricordargli l'anguria. O dolci crostate. Ma davvero, concluse in modo rassicurante, che tutto non aveva nulla a che fare con il fatto che il vino era, senza dubbio, abbastanza buono. Mentre buttavo giù un altro sorso di roba rosa, dovetti ammettere che era davvero un buon vino. Ma ancora più importante, è stato innegabilmente divertente.note di degustazione2005 Mas de Bazan Rosado, DO Utiel-Requena, Spagna Divertimento, con una spolverata di anguria e un ripensamento di crostate dolci. (Non sono necessarie ulteriori riflessioni.)

Raccomandato