Articolo

Vino Con Un Contorno Di Patatine Fritte

Cosa bere con queste prelibatezze salate

di Courtney Cochran


Qualunque cosa un ragazzo saggio abbia detto una volta 'alcune delle cose migliori della vita sono gratis' aveva tutto sbagliato.

La maggior parte delle cose migliori della vita, secondo me, sono esattamente l'opposto: TV via cavo, vacanze favolose, pasti squisiti in ristoranti esclusivi e auto fantasiose sono solo alcuni esempi di alcune delle cose migliori della vita che sono decisamente più Non gratis.

Date le mie tendenze realiste, probabilmente puoi capire la mia frustrazione quando qualcuno ha iniziato a fare riferimento alle patatine fritte non molto tempo fa come 'patatine fritte della libertà'. Sebbene comprenda l'agenda politica non così sottile dietro la ridenominazione, non posso fare a meno di prendere in giro le implicazioni non intenzionali del nuovo nome. Perché, come nel caso della maggior parte delle cose belle della vita, non c'è assolutamente nulla di 'gratuito' nelle patatine fritte.

Patatine fritte: la grassa verità
In effetti, il soprannome non poteva dedurre ulteriormente dalla verità. Le patatine fritte non sono certamente prive di grassi, costano sempre almeno un po 'del tuo sudato impasto e - di questa parte ne sono abbastanza certo - non sono assolutamente MAI prive di sensi di colpa.

Quindi, nello spirito di chiamare il pane al pane, sto tornando a chiamare queste prelibatezze con il nome che meritano - patatine fritte - in ossequio al fatto che i francesi sono sempre stati bravi a servire cibi deliziosamente ingrassanti come patatine fritte mentre non facendo alcun tentativo per nascondere le calorie in agguato all'interno.


Quando vino e patatine si allineano
I francesi sono anche famosi per servire vino eccezionale e non sorprende gli appassionati di piatti da bistrot che spesso lo facciano insieme a un contorno di patatine fritte. Steak Frites (bistecca e patatine fritte, en inglese), la quintessenza dei bistrot francesi sia in quella grande terra che oltre, è solo un esempio di un piatto di frittura potenzialmente dinamite da abbinare al vino.

La chiave per farlo con successo sta nel vino che selezioni.


Con il loro alto contenuto di grassi e sale, le patatine fritte richiedono vini con determinate qualità che soddisfino queste caratteristiche difficili. E tra la grassezza e la salinità, quest'ultima è la peggiore offensiva: il sale fa sembrare i tannini presenti in misura variabile in tutti i vini rossi più forti di quanto non siano in realtà (il pepe, guarda caso, fa il contrario). Vini relativamente poveri di tannini - cioè di corpo leggero - sono quindi ideali per l'abbinamento a piatti di frittura salata.

La grassezza, invece, richiede un vino con una buona dose di acidità per tagliare il peso del piatto. E considerando che le bistecche ben marmorizzate spesso servite insieme alle patatine fritte nelle miscele di Steak Frites aumentano il contenuto di grassi dell'insieme a livelli ancora maggiori, ne consegue che questa specialità da bistrot richiede vini croccanti e vivaci.

Tante scelte, tante patatine fritte
Ora che sappiamo che i vini croccanti e dal corpo leggero sono la scelta migliore per le bistecche e altri piatti di frittura, diamo un'occhiata più da vicino a quali sono le nostre opzioni.

Rossi per patatine fritte
Poiché è coinvolta una bistecca, ti consiglio di prendere un rosso quando infili le bistecche. I rossi Beaujolais-Villages croccanti, dal corpo leggero a medio, ottenuti dall'uva Gamay in Francia, sono candidati ideali per questo compito grazie al loro basso tannino e alla loro robusta acidità. Sono anche deliziosamente facili da respingere e non richiedono alcuna decostruzione approfondita dei loro attributi (perché non ce ne sono molti, naturalmente), proprio come il cibo da bistrot stesso. Anche altri rossi piuttosto croccanti come Barbera italiano, Cabernet Franc (attenzione a quelli delle denominazioni francesi Bourgueil e Chinon) e Pinot Nero della costa centrale della California sono buone scommesse.


Bianchi per patatine fritte
Un ottimo piatto di frittura per vino bianco è un altro dei bistrot francesi preferiti, il Croque Monsieur. Un glorificato panino al formaggio grigliato, un vero Croque Monsieur contiene formaggio fuso e una fetta di prosciutto tra due fette di pane tostato ben imburrate. L'eccessiva salinità che si ottiene dal pane, dal formaggio E dalle patatine fritte rendono questa specialità altamente salata la candidata perfetta per un Riesling tedesco medio-dolce e ad alta acidità (la dolcezza agisce come un foglio di salinità). Raggiungi quelli del livello Kabinett o anche del livello Spätlese (un po 'più dolce) per una delle combinazioni più memorabili del mondo enogastronomico.

E questo consiglio, a differenza di tante altre cose nella vita, è in realtà gratuito.


Raccomandato